05252018Ven
Last updateMar, 22 Mag 2018 10am

Storia

 

Il Civico Corpo Musicale di Domodossola nasce nel 1848, dopo la proclamazione dello statuto albertino, anche se la costituzione ufficiale risale al 1868 sotto la direzione del maestro Martino Contini.

Feste civili, feste religiose sono le occasioni fisse a cui presta servizio la “cittadina”. In testa a cortei e processioni, per occasioni di gran divertimento ed altre di dolore, la banda è sempre presente, con gli strumenti lucidati e con una professionalità che aumenta con gli anni.

Nei primi anni del secolo gli eventi si susseguono l’un l’altro e grazie al tunnel del Sempione, Domodossola diventa stazione internazionale. Anche la banda cittadina domese in qualche modo segna le tappe dell’avanzata della grande impresa. La troviamo a suonare il I novembre 1901 per festeggiare la fondazione e l’inaugurazione dello stendardo della Camera del Lavoro di Varzo-Iselle, sorta per coordinare le rivendicazioni degli operai giunti in valle da ogni parte d’Italia. Nel 1905 è terminata la prima galleria che congiunge Iselle a Briga. Una nuova via di comunicazione è aperta tra Italia e Svizzera e centro Europa e ad inaugurare l’opera giunge il re Vittorio Emanuele III. È il 19 maggio 1906.

 

Concluso anche il secondo conflitto mondiale si ricomincia a costruire e si ricomincia anche a suonare; a fine 1950 il sindaco della città, Bruno Canuto, si fa promotore di una raccolta di denaro da destinare al “civico”, diretto dal maestro Giulio Ruminelli e presieduto da Amleto Zanzi, che da questa data riprenderà in modo costante ad accompagnare i principali avvenimenti della vita domese. Nel 1964 la direzione passa ad Alfredo Lusardi senior che a conclusione del suo primo concerto dirige la marcia da lui composta, la marcia “Domodossola”.Nel 1968 il Civico Corpo Musicale di Domodossola festeggia il suo centesimo compleanno. Le celebrazioni coinvolgono la città per due giorni ed il 15 giugno vengono aperti i festeggiamenti in Piazza Mercato con un concerto memorabile, festeggia i 100 anni dalla fondazione con l’inaugurazione delle nuove divise confezionate interamente a mano dal sarto Rocco Pugliese.


Sul finire degli anni Sessanta la banda si presenta in veste rinnovata: oltre alle nuove divise compaiono attraenti majorettes in minigonna. Verso la fine degli anni '80, il Civico Corpo Musicale, inizia, musicalmente parlando, una profonda trasformazione che lo porterà a proporre al proprio pubblico un programma innovativoe corsi di musica, talvolta per alcuni versi anche sperimentale che rende il complesso interessante sia per chi ascolta sia per chi ne fa parte.

Con l’arrivo degli anni ‘70 la banda cittadina si arricchisce di una nuova componente, le Majorette, che con loro cappellino piumato, bastone, minigonna e stivali in pelle accompagnano il Corpo Musicale nelle sue esibizioni.
Nel 1980 la Musica Città di Locarno invita il Civico Corpo Musicale a festeggiare i suoi 100 anni, all'epoca presieduto da Luciano Baratta e diretto da Enzo Turba. Nel 1982 la banda con l’avv. Carmine Gaudiano e il direttore Alfredo Lusardi junior riesce ad ottenere la ristrutturazione delle sede. Nel 1988 sarà Alfredo Lusardi junior a comporre una marcia per i 120 anni intitolata “120 giovani musici”.
Nel 1990 si ha un cambio delle divise che passano quella in stile militaresco ad un sobrio ma elegante spezzato grigio blu da concerto, il nuovo maestro è Stefano Crivelli.
 
ccmd007
Negli ultimi anni il Civico Corpo Musicale, oltre a essere presente nella sua città ha avuto modo essere ospite in altre paesi stranieri ma anche altre città tra cui: Simplon Dorf (CH), Locarno (CH), Biasca (CH), Verbania, Stresa (VB),Omegna (VB), Baveno (VB), Milano, Montone (PG), Rivarolo Canavese (TO).
 
ccmd037
  • Ultime notizie

  • Le notizie più lette

Prossimi eventi

19 Mag 
Concerto Simplon Dorf Ore 20.00 - Al Musikfest di Simplon Dorf. Leggi tutto »
20 Mag 
Raduno Bezirkmusikfest Ore 14.00 - Partecipazione alla sfilata. Leggi tutto »
02 Giu 
Concerto Festa Repubblica - Presso la chiesa Collegiata.  Leggi tutto »